Agosto è il mese delle stelle cadenti, e già la scorsa settimana, nelle due serate pubbliche di apertura del Centro Astronomico, che sono state caratterizzate dalla presenza di numerosi visitatori, se ne sono viste diverse. Ma sono, come di tradizione, i prossimi giorni a portare una vera e propria messe di cadute dal cielo. L’’Associazione Rheticus dedica ben tre serate al tema, due presso il nostro centro astronomico e una sulla cima del Monte Avena.
Mercoledì 7 agosto e sabato 10 agosto, alle 21, con le consuete aperture del centro astronomico, la prima ora, al planetario, sarà dedicata ad una conferenza di approfondimento sul tema. Si parlerà del fenomeno “stella cadente” in generale, della sua natura ed origine, si spiegherà come mai proprio in agosto si verificano cospicue piogge di meteore, e si getterà uno sguardo nel prossimo futuro nel tentativo di azzardare una previsione sulle prossime tempeste meteoriche, momenti nei quali si può assistere all’apparizione di migliaia di stelle cadenti in poche ore. La seconda ora sarà dedicata all’’osservazione delle stelle cadenti a occhio nudo e all’’osservazione con i potenti telescopi del Centro. Anche questa settimana, vista l’’assenza della Luna, potranno essere mostrati, oltre a stelle doppie e multiple e stelle colorate, anche numerosi oggetti di profondo cielo col Leviatano, il mostro da 64 cm che, ricordiamo, è uno dei più grandi telescopi d’’Italia per uso pubblico.
In queste sere di agosto ritorna a dare spettacolo anche la Stazione Spaziale Internazionale, che in questo periodo, ricordiamo, è molto “italiana”, con la presenza a bordo di Luca Parmitano. Mercoledì assisteremo a due passaggi, il primo dei quali sarà il più luminoso di questo ciclo di apparizioni serali (che durerà fino al 26 agosto), mentre sabato se ne vedrà uno. Mercoledì assisteremo anche a due apparizioni di satelliti Iridium, il secondo dei quali sarà di gran lunga il più luminoso da quando è aperto il Centro Astronomico, raggiungendo la luminosità di una falce di Luna, 500 volte più luminoso della stella più brillante del cielo! Portatevi gli occhiali da Sole! Anche sabato si vedrà un Iridium, e anche questo molto brillante, di luminosità pari a 170 volte Sirio.
Da rilevare che, anche se molto basso sull’orizzonte, anche per questa settimana si potrà ancora osservare Saturno, utilizzando i nostri telescopi portatili e il grande Leviatano che operano senza l’’ostacolo delle pareti dell’’osservatorio.
Lunedì 12 agosto, infine, sempre con inizio alle ore 21, vi sarà sulla cima del Monte Avena, contando sulla limpidezza del cielo a quelle quote, il tradizionale appuntamento Luci dal cielo, nella serata di massimo delle stelle cadenti. Il massimo ci favorirà, perché cadrà proprio nelle nostre ore serali. Nei momenti di picco dell’’attività si potranno vedere circa 50 stelle cadenti all’ora. Anche se naturalmente lo spettacolo sarà prevalentemente a occhio nudo, l’’Associazione Rheticus metterà anche a disposizione, come di consueto, una mezza dozzina di telescopi con i quali, nella prima parte della serata potremo osservare la Luna e Saturno, e nella seconda parte gli oggetti più luminosi del profondo cielo.

Lascia un messaggio di risposta