Il mese di settembre si apre con la consueta presentazione del cielo del mese, con le costellazioni che si possono vedere al passaggio in meridiano nelle ore serali di apertura, Cigno Aquila, Volpetta, Freccia, Delfino, Capricorno. Verranno raccontate le storie affascinanti e suggestive relative a queste costellazioni, e si parlerà delle stelle più importanti di ciascuna, e degli oggetti peculiari, stelle multiple, nebulose, ammassi e galassie che esse contengono. Verranno mostrate rare e preziose rappresentazioni delle costellazioni contenute in antichi atlanti celesti e riprese multicolori delle nebulose e delle galassie, effettuate con gli strumenti del Centro e con altri strumenti, amatoriali e professionali, e con il Telescopio Spaziale Hubble, che ci faranno comprendere la vera natura di questi oggetti.

Per quanto riguarda l’osservazione sarà una serata da profondo cielo, con in prima linea il grande telescopio del Centro, il “leviatano” da 64 cm, col quale verranno mostrati gran parte degli oggetti trattati sotto la cupola del planetario.

A occhio nudo vi sarà ancora modo di ammirare una splendida Via Lattea tardo estiva, dal momento che, grazie alla limpidezza del cielo, questo mese è forse il migliore in cui si può ammirare la bianca striscia. E poi col laser verranno mostrate le principali stelle e costellazioni della stagione, con il sempre gradito fuori programma di un’apparizione di un luminosissimo satellite Iridium (alle 21:01, quindi si raccomanda, anche per questo motivo, l’estrema puntualità).

Lascia un messaggio di risposta