Serata eccezionale questa, perché saranno visibili, occasione più unica che rara, entrambi i due pianeti minori più grandi, Cerere e Vesta, in opposizione al Sole, ovvero osservabili per tutta la notte, alla minima distanza da noi e anche molto vicini fra loro in cielo, compresi addirittura all’interno del campo di uno strumento a basso ingrandimento. Vesta sarà anche, sia pure debolmente, visibile a occhio nudo! Nella prima parte della sera, quindi, faremo vedere i due pianetini a occhio nudo e al telescopio, oltre al pianeta Giove e al pianeta Marte al telescopio, e qualche oggetto di cielo profondo, come ammassi stellari e le galassie nella Vergine e nella Chioma di Berenice. Nella seconda parte avrà luogo una conferenza in cui verranno presentati filmati e immagini raccolti su Cerere e Vesta dal Telescopio Spaziale Hubble e dalla sonda Dawn (che ha già esplorato Vesta e sta raggiungendo Cerere).

Saranno anche visibili due passaggi della Stazione Spaziale Internazionale, il primo, molto luminoso, alle 21:17, il secondo alle 22:54. Vi sarà anche, alle 22:59, un’impressionante apparizione di un satellite Iridium, che raggiungerà una luminosità paragonabile ad una falce di Luna!

In caso di maltempo avrà luogo la conferenza al planetario, seguita dalla presentazione del movimento e degli aspetti dei pianeti esterni in cielo e dalla presentazione del cielo del mese.

 

Lascia un messaggio di risposta