Finalmente Marte! Da quando è stato aperto il Centro Astronomico, questo mese di aprile costituisce la prima occasione in cui l’affascinante pianeta è alla minima distanza dalla Terra. In questa serata, in particolare, Marte raggiunge il punto più alto in cielo, e quindi è osservabile in condizioni migliori, più presto che nelle altre date. La sua luce, di un rosso violento, già ben visibile a occhio nudo, caratterizza ormai da qualche settimana le nottate primaverili. Potremo ammirare le sue calotte polari, e le macchie scure che punteggiano la sua superficie rossastra. Nella prima parte della serata, oltre a Marte, sarà ancora osservabile Giove con il suo corteo di satelliti, le meravigliose galassie di primavera Sigaro, Bode, Sombrero, Ago, Occhio Nero, gli ammassi globulari M 3 e M 5.
Nella seconda parte, al planetario, avrà luogo una conferenza nella quale, con immagini e filmati, verranno presentate le conoscenze più aggiornate sul pianeta rosso.
Due apparizioni di satelliti Iridium, una alle 21:19, l’altra alle 22:45, caratterizzeranno la serata.
In caso di maltempo avrà luogo la conferenza al planetario, seguita dalla presentazione del cielo del mese.

 

Lascia un messaggio di risposta