Appuntamento da non perdere venerdì 9 al Centro Astronomico, con uno dei racconti celesti più affascinanti che si possano immaginare, quello relativo all’intrigante gruppetto celeste che almeno una volta nella vita tutti hanno visto, alzando gli occhi al cielo, le Pleiadi, le figlie di Atlante. Presenti nel mito e nelle favole di tutti i popoli della Terra, anche del nostro territorio (dove erano conosciute come le sette, la ciocheta, ecc.), tutti i maggiori poeti dell’umanità si sono ad esse ispirati e le hanno cantate. Una favola nella favola è la storia misteriosa di una delle sette stelle che col tempo è scomparsa, tanto che ora se ne vedono solo sei, e proveremo a dipanare il mistero provando a capire se questa storia ha un fondamento scientifico.

Nella prima parte della serata, senza la Luna, ampio spazio appunto all’osservazione, con tutti gli strumenti disponibili, delle meravigliose Pleiadi (al telescopio se ne possono vedere migliaia nell’ammasso!) e degli altri piatti forti della serata, fra cui la cometa Lovejoy, alla minima distanza dalla Terra, e la Nebulosa di Orione.
Poi ci sarà la conferenza al planetario, dopo la quale si potrà osservare la Luna, con in bella evidenza il Mare Tranquillitatis, con la zona di sbarco dell’Apollo 11, Il Mare Serenitatis con lo spettacolare cratere Posidonius, il bordo occidentale del mare Nectaris con i crateri Teophilus, Cyrillus e Catharina, e il pianeta Giove con i suoi satelliti.
In caso di maltempo tutta la manifestazione si svolgerà al planetario, dove verranno anche mostrati il cielo del mese e spettacolari filmati.

 

Lascia un messaggio di risposta