Venerdì 3 luglio 2015, riapre i battenti il centro astronomico, dopo una pausa tecnica di un paio di mesi, per tutti gli appassionati ed i curiosi.
Il tema centrale della prima serata sarà incentrato sul pianeta Venere e sull’osservazione al telescopio della fase:
CYNTHIAE FIGURAS AEMULATUR MATER AMORUM

“La Madre degli Amori, Venere, imita le figure di Cinzia, la Luna”, così Galileo nel 1610 annunciava al mondo intero la scoperta delle fasi di Venere, innescando una bomba a orologeria che provocò un terremoto nella scienza e nei costumi, perché si trattava della prima vera prova a favore del sistema copernicano dell ’universo.

La serata prevede una conferenza su Venere che ci illustrerà le ultime notizie di questo mondo, con l’accento in particolare sul problema dell’esistenza di forme di vita.

Per la parte osservativa: sarà notte di Luna piena e quindi con un fondo cielo inadatto agli oggetti deboli. Ciò nonostante proprio il sorgere della Luna circa alle 22.00 sarà uno spettacolo indimenticabile osservato ad occhio nudo e con gli strumenti del centro.
Altro piatto forte della serata sarà l’osservazione di ben tre pianeti, due dei quali in stretta congiunzione. Oltre al già citato Venere, del quale sarà osservabile la fase, potremo ammirare vicinissimo in cielo il gigante gassoso Giove, con la sua schiera di satelliti.  Infine, sul finire della serata, ammireremo lo splendore del pianeta inanellato: Saturno.
Non mancheranno per finire alcune bellissime stelle doppie, una per tutte Albireo nel Cigno, forse la più bella doppia della volta stellata.

In caso di maltempo tutta la manifestazione si svolgerà al planetario, dove verranno anche mostrati il cielo del mese e spettacolari filmati.

Per raggiungere facilmente il Centro Astronomico e ogni altra informazione logistica consultare il sito: www.rheticus.it

 

Lascia un messaggio di risposta