Serata dedicata alla Luna piena in questo appuntamento di fine luglio.

Il satellite osservato con i vari strumenti e con svariati ingrandimenti sarà la massima attrazione della serata. Potremo apprezzare ad occhio nudo le principali formazioni scure (i Mari Lunari) stagliarsi dalle zone montuose più chiare. Approfittando della bassa declinazione del Satellite, potremo anche verificare “con mano” quello che quasi tutti noi abbiamo inconsapevolmente sperimentato: ovvero l’apparente maggiore dimensione della Luna quando si trova bassa sull’orizzonte, e lo schiacciamento dovuto alla rifrazione dell’atmosfera.

Con l’occasione chi vorrà potrà anche cimentarsi nel disegno a mano libera del satellite e della sue macchie, su fogli appositamente predisposti.

Con l’ausilio e l’ingrandimento permesso dei telescopi, potremmo poi passare in rassegna i principali ed evidenti crateri e le principali formazioni montuose, ripassando nel contempo la suggestiva nomenclatura Lunare ed i miti e tradizioni legate al corpo celeste.

Il Pianeta Saturno sarà un’altra attrazione essendo ancora comodamente visibile. Per chi non ha mai avuto la possibilità di osservare dal vero il bel pianeta sarà un’occasione da non perdere.

Le belle stelle colorate visibili (Arturo nel Boote; Vega nella Lira; la Stella Granata in Cefeo), ma anche stelle doppie (Alfa Herculis, Psi Draconis, Zeta Lyrae, …) faranno da cornice alla serata.

Ci saranno infine da due passaggi visibili della Stazione Spaziale Internazionale (ISS) , il secondo dei quali passerà quasi allo zenit ed avrà una magnitudine di -3,5.

In caso di maltempo tutta la manifestazione si svolgerà al planetario.

Per raggiungere facilmente il Centro Astronomico e ogni altra informazione logistica consulta il sito: www.rheticus.it

 

Lascia un messaggio di risposta