Serata dedicata alla descrizione del cielo del mese. L’introduttiva lezione al planetario farà da guida al riconoscimento delle principali costellazioni visibili. Scopriremo insieme gli oggetti più significativi che punteggiano il cielo estivo ed i principali miti delle costellazioni che osserveremo.
Nel seguito della serata, in attesa della fine del crepuscolo, potremo osservare ancora il pianeta Saturno e varie stelle doppie (β Cygni, γ Delphini, α Herculis, ψ  Draconis). Col favore del buio verranno poi indicate con potenti laser le costellazioni e le principali stelle luminose. Quasi sicuramente si potrà già osservare attività da parte dello sciame meteorico delle Perseidi, anticipo dello spettacolo che avrà il suo culmine la notte del 12 e per il quale è già in programma una serata ad hoc. Senza disturbo lunare, con i potenti strumenti in dotazione all’Associazione, potremo poi osservare alcuni tra i più interessanti oggetti di profondo cielo ( il Grande Ammasso Globulare in Ercole M13, lo stupendo Ammasso Delle Anatre Selvatiche M11 nello Scudo, La spettacolare nebulosa planetaria M57 nella Lira e, se la limpidezza del cielo lo permette, anche qualche oggetto meridionale come la nebulosa Laguna M8 in Sagittario).
Ci saranno inoltre anche due passaggi della Stazione Spaziale Internazionale (ISS).

In caso di maltempo tutta la manifestazione si svolgerà al planetario.

Per raggiungere facilmente il Centro Astronomico e ogni altra informazione logistica consulta il sito: www.rheticus.it

 

Lascia un messaggio di risposta