Scusandoci per il ridottissimo preavviso, Vi comunichiamo che la conferenza a cura di Omar De Nobili di questa sera non sarà più dedicata all’utilizzo delle nuove tecnologie a risparmio energetico ma al “Genio astronomico di Nicolò Cusano al castello di Andraz“. Il tema, di grande interesse e con qualche vena di affascinante mistero, sarà svolto da Giuseppe De Donà,profondo conoscitore di questo storico ed illustre personaggio, cardinale, astronomo, filosofo e matematico tedesco.

Negli anni compresi tra il 1457 e il 1460, Nicolò Cusano (1401-1464), Cardinale e Vescovo di Bressanone, visse al Castello di Andraz, da lui chiamato “Castri Sancti Raphaelis”. Qui, in questo luogo isolato e di selvaggia bellezza, scrisse “De caesarea circuli quadratura”, il “De beryllo”, il “De possest” e, da grande pensatore qual era, si occupò anche di matematica e astronomia. La realizzazione del foro gnomonico nella stanza “segreta” del castello è infatti riconducibile al Cusano stesso, strumento che risultò utile agli studi per la riforma del Calendario. Ma come funzionava esattamente? Di questo e di molto altro ancora ci parlerà il nostro Bepi De Donà.

 

Lascia un messaggio di risposta