Di scena, al Centro Astronomico Giuliano Vanin, la presentazione dei principali eventi astronomici dell’anno appena iniziato. Si tratta di un menù piuttosto ricco, dalla cometa Lovejoy che allieterà le aperture di gennaio, alla grande opposizione di Giove del 6 febbraio, dall’eclisse di Sole del 20 marzo all’opposizione del bellissimo Saturno del 23 maggio, da un massimo delle Perseidi di agosto molto favorevole all’eclisse totale di Luna del 28 settembre. Senza dimenticare l’appuntamento della sonda spaziale Dawn con Cerere a metà marzo e della New Horizons con Plutone del 14 luglio.

Dal punto di vista osservativo sarà una serata dedicata alla Luna, che mostrerà ben visibili, all’occhio indagatore del telescopio, le propaggini occidentali del mare Imbrium e del Mare Humorum, la spettacolare regione di Herodotus, Aristarchus e della Vallis Schröteri, il cratere Mersenius. Mostreremo poi stelle colorate spettacolari come Betelgeuse e Sirio, e stelle doppie contrastate come 32 Eridani e Keid.
In caso di maltempo tutta la manifestazione si svolgerà al planetario, dove verranno mostrati spettacolari filmati full dome e spiegato il cielo della stagione.

 

Lascia un messaggio di risposta