“La Madre degli Amori, Venere, imita le figure di Cinzia, la Luna”, così Galileo nel 1610 annunciava al mondo intero la scoperta delle fasi di Venere, innescando una bomba a orologeria che provocò un terremoto nella scienza e nei costumi, perché si trattava della prima vera prova a favore del sistema copernicano dell’universo.
Ripercorriamo assieme quei fantastici momenti, ricostruiamo il volto attuale del pianeta svelato dalle sonde spaziali e osserviamolo al telescopio nella più favorevole presentazione da otto anni a questa parte.

 

Lascia un messaggio di risposta