L’anno 2011 si apre con ciò che in Italia manca da molto tempo, un’ eclisse solare che, seppur parziale, è visibile alle nostre coordinate. Dopo l’eclisse totale di Luna del 21 dicembre 2010, purtroppo quasi del tutto invisibile dall’Italia, il Sistema Solare torna a dare spettacolo. L’eclisse parziale di Sole del 4 gennaio 2011 sarà visibile da quasi tutta l’Europa, da molti paesi africani e dalla zona asiatica fino a parte della Cina, della Mongolia e dell’India. Se il 21 dicembre la Terra si trovava perfettamente in linea tra Sole e Luna in modo tale da proiettare il proprio cono d’ombra ad investire il nostro satellite, a distanza di due settimane è la Luna a trovarsi tra Sole e Terra.
Per uno strano gioco del destino, la Luna è 400 volte più piccola del Sole ma è 400 volte più vicina, ed il risultato è che i loro dischi apparenti sono, in media, pressoché uguali.
Proprio per questo motivo la Luna riesce a coprire il disco solare, anche se stavolta solo parzialmente. Questa eclisse, peraltro, vedrà un disco solare quasi alla massima dimensione dal momento che la Terra si troverà nei pressi del perielio. Alle nostre coordinate il Sole sorgerà già eclissato alle ore 8 circa del mattino e la fase massima, quando il disco della Luna coprirà circa il 70% del disco solare, si avrà circa un’ora più tardi. Per osservarla al meglio occorrerà dunque avere libero l’orizzonte dove sorgerà il Sole. L’ultimo lembo di Luna lascerà la nostra stella alle 10:45.
L’Associazione Rheticus organizza ad Arson, presso il sito dove sta sorgendo il nuovo osservatorio astronomico, una spettacolare alba di osservazione pubblica mettendo a disposizione dei partecipanti occhialini solari, binocoli e telescopi opportunamente schermati oltre, naturalmente, a qualche thermos di caffè bollente…
Per ulteriori informazioni tel. 0439-2438.

Spettacolare alba presso l'osservatorio di Arson (Feltre) in compagnia dell'associazione Rheticus.

Lascia un messaggio di risposta